Blog

Troppo spesso mi sento dire che Facebook dovrebbe essere fatto in un altro modo, o che sta rovinando il mondo. Per esempio che a causa di Facebook non esiste più la privacy, o che non è giusto che si debba pagare per avere visibilità sul social network. Niente di più sbagliato e senza senso. Tralasciando il fatto che le impostazioni di Facebook sono innumerevoli, e ogni suo aspetto o quasi è personalizzabile, privacy compresa, oggi volevo parlarvi della pubblicità, ossia le Facebook Ads. Io continuo a ripeterlo: Facebook è solo uno strumento, ed è uno strumento eccezionale. Facebook permette di accedere gratuitamente a un luogo dove trovare quasi tutti e tutto. Questa risorsa è uno dei più grandi cambiamenti del secolo e ogni minuto costa un'infinità di soldi mantenerlo online e funzionante. La quantità di dati che deve gestire occupa spazio nei server, e i server costano. Inoltre Facebook non è "autonomo" in tutto e per tutto. Ci sono delle persone che ci lavorano, e le persone, solitamente, costano. Pensare di poter sfruttare una risorsa così importante, a una tale quantità di dati da sfruttare, a gratis è pura follia. Il tuo accesso a Facebook lo paghi con la pubblicità. Se sei un utente che utilizza Facebook per svago, e ogni giorno vieni "perseguitato" dalle pubblicità, dovresti invece ringraziare! Se le pubblicità sono targetizzate correttamente probabilmente non verrai inseguito da pubblicità di pannolini se non hai figli, da pubblicità di occasioni di Master se non sei laureato, da pubblicità di dentiere se hai 30 anni. Se hai un'azienda con una pagina Facebook invece, non serve che tu ringrazi, e nemmeno che fai una statua a Mark Zuckerberg. Dovresti semplicemente pagare. Dovresti investire e imparare ad utilizzare uno strumento unico, che ti permette contemporaneamente di targetizzare la tua pubblicità e di misurarne i risultati. Puoi evitare di sparare nel mucchio, per investire correttamente fino all'ultimo centesimo senza sprecare nulla, rivolgendoti soltanto a un pubblico che potrebbe davvero essere interessato a te. Facebook infatti ti permette di scegliere il tuo target, dalle opzioni più banali (maschi o femmine, età, lingua) alla geolocalizzazione (nazione, regione, città e zona) fino agli interessi (Interior Design, Viaggi di lusso, Scarpe, ...) e comportamento (chi utilizza app per i viaggi, chi è espatriato, chi utilizza il tablet per navigare, ...) e tante altre opzioni (se ha appena compiuto gli anni, se si è appena sposato, se ha avuto figli, se sta programmando un viaggio, ...). Contemporaneamente puoi misurare i risultati reali che ha portato il tuo investimento. Questo non puoi farlo con nessun altro tipo di investimento tradizionale. Non puoi farlo con un giornale, non puoi farlo con la televisione o un cartellone per strada e nemmeno con il passaparola. Facebook è uno strumento. Come un'automobile non decide lui dove andare e come. Sei tu a decidere e guidare. facebook-automobile Insomma, Facebook è solo uno strumento. Eccezionale.

Facebook è solo uno strumento

Troppo spesso mi sento dire che Facebook dovrebbe essere fatto in un altro modo, o che sta rovinando il mondo. Per esempio che a causa di Facebook non esiste più la privacy, o che non è giusto che si debba pagare per avere visibilità sul social network. Niente di più sbagliato e senza senso. Tralasciando…

Continua a leggere!

10 fonti dove trovare immagini gratis per il tuo blog

<Come sarebbe a dire “recuperare la foto giusta”? Basta cercare su Google e ne trovi mille! Lo sanno anche i bambini.> Caro cliente, la “foto giusta” non è mai la prima che ti capita sotto mano. Bisogna che sia adatta per l’uso che ne farai (stampa, facebook, pinterest, blog..?) per dimensioni, risoluzione, colore, luminosità, filtro,…

Continua a leggere!

Responsabilità e consapevolezza: stare al mondo 3.0

<Sara, perché insisti nel dire che su internet siamo persone reali e non dobbiamo cedere alla tentazione di costruire un alter ego?> Caro cliente, la tua domanda capita a pennello. Proprio oggi ho letto un bellissimo articolo di Rudy Bandiera sull’importanza di educare i ragazzi al corretto utilizzo dei social ispirato tra l’altro da un…

Continua a leggere!

Facebook e l’altruismo

<Sara, mi sveli il secondo motivo per cui non devo lamentarmi o mentire su Facebook?> Caro cliente, per spiegarti il secondo motivo per cui non devi mentire né lamentarti su Facebook devo partire da uno studio che ho scovato, che sta suscitando parecchie discussioni. L’evidenza sperimentale di contagio emotivo attraverso le reti sociali E’ successo…

Continua a leggere!

What’s on your mind?

<Sara, hai visto il nuovo video virale in cui ognuno mente su Facebook riguardo la propria vita? Devo anche io fingere che vada sempre tutto bene per ricevere like?> Caro cliente, si, ho visto il video e mentre Francesca Ungaro cerca di spiegare qui perché su Facebook si tenda a dimostrare di avere una vita…

Continua a leggere!