Quali domande porsi prima di aprire una pagina Facebook

<Sara, devi mettermi su Facebook! Io non ho proprio tempo di seguirlo, ma non posso più rimandare, devi assolutamente aiutarmi.>
<Beh, ok, sono felice che ti sia convinto, ma dimmi: perché vuoi che “ti metta su Facebook”?>
<Beh ma perché ormai sono tutti asu Facebook e mia figlia dice che ormai nessuno compra più da un negozio che non è su Facebook. Poi ho letto alcuni numeri strabilianti su quanta gente potrei raggiungere! Pensavo di iniziare con un 10mila fan, puoi farlo?>

Caro cliente, mi piace il tuo entusiasmo, ma rallenta un attimo.
Devi ricordarti che Facebook è solamente uno strumento, eccezionale, ma pur sempre uno strumento.
E come ogni strumento deve essere usato per un certo motivo e in un certo modo.

Devi avere una strategia generale per la tua attività

Prima di tutto devi chiederti “Qual’è il mio obiettivo?” Non c’è una risposta giusta, potrebbe essere aumentare il traffico del tuo sito, portare più gente in negozio, farti conoscere o far conoscere un nuovo prodotto, cercare di creare una community affiatata (quindi fidelizzare il cliente), …
In secondo luogo devi chiederti se Facebook è davvero lo strumento adatto a te. Se quello che vuoi è creare uno spazio dove i tuoi clienti possono ritrovarsi online, dove dar vita a interessanti discussioni e dove ascoltare i tuoi clienti, sei sicuramente capitato nel posto giusto!
Ma devi comunque integrarlo con gli altri strumenti necessari al conseguimento del tuo obiettivo.

Conosci il tuo nemico, ma anche i tuoi amici!

Devi conoscere almeno un minimo lo strumento per poter decidere.
Per esempio sei sicuro che un gruppo non sia meglio di una pagina aziendale? O stavi addirittura pensando di creare un account personale? (Ecco perché preferire la pagina all’account)
Facebook sta puntando sempre di più sulle fotografie. Ne hai molte e belle a disposizione o devi pensare a un altro modo di risolvere questa mancanza?
Sai che le notizie che pubblicherai verranno mostrate solo a una piccola parte dei tuoi fans? E che i tuoi fans non verranno a vedere le notizie sul tuo diario, ma le visualizzeranno direttamente sulla propria timeline, ossia sulla loro homepage di Facebook, quindi mescolate alle notizie di tutti i loro amici?
Inoltre sarebbe bene conoscerne più o meno debolezze e punti di forza: ormai avrai capito che uno dei punti di forza di Facebook non è né la capacità di raccogliere fan come figurine né quello di aprire una pagina aziendale e poi non scriverci nulla, o ancora peggio postare solamente una gran quantità di pubblicità e di contenuti auto-celebrativi. Perché?

If you can’t say somethin’ nice, don’t say nothin’ at all. [Bambi, Disney]

La cosa più importante quindi, come sempre, è il contenuto. Devi avere qualcosa da offrire perché la gente decida di rendere viva la tua pagina . Perché è questo che vuoi, giusto?
Devi ricordare che Facebook è un eccezionale strumento proprio perché non è paragonabile né ad un mero megafono né ad una bacheca di sughero a cui attaccare i tuoi noiosi annunci con delle puntine.
Quindi pensaci bene, qual’è il tuo messaggio, cosa vuoi comunicare? E come lo vuoi comunicare?
Hai bisogno di un suggerimento?

I famosi tre buoni motivi

Prova a pensare a tre buoni motivi per cui qualcuno dovrebbe scegliere te, e non il negozio accanto. O il negozio lontano che si è aperto l’E-commerce mentre tu ancora tentenni.
> Hai sempre un super sconto da offrire?
> I tuoi prodotti sono tutti di ottima qualità?
> La tua assistenza post vendita è insuperabile?
> Il tuo negozio è per caso uno di quei posti in cui la gente si ritrova volentieri a chiacchierare anche senza aver davvero bisogno dei tuoi prodotti?

Insomma, prima di aprire una pagina Facebook c’è molto su cui ragionare. Certo non devi fare tutto da solo! Se non conosci bene Facebook e tutte le sue insidie, rivolgiti a qualcuno più esperto, che saprà certamente guidarti e porti le domande giuste.